Arredare con l’arancione non è mai stato così cool. Sdoganato dal mondo della moda, che di anno in anno lo ripropone in collezioni sempre più interessanti, il colore dell’estate per eccellenza è entrato (finalmente) anche nel mondo dell’arredo con contemporanea eleganza. Cromia che in se ben compone la grande adrenalina derivante dal rosso e le calde vibrazioni del giallo, rapisce al primo sguardo e rimanda alla bella stagione e alle calde terre sudamericane. Abbandonate le combinazioni del passato, che vedevano l’arancione troppo spesso “combinato” in polverose situazioni stilistiche country e/o abbinato esclusivamente a pavimenti in cotto, all’interno di improponibili cucine di legno scuro, la nuova vita di questa energetica tonalità passa oggi per sfumature intense e per accostamenti arditi, ma sempre calibrati e ben dosati. Combinazioni più che interessanti che ben abbinano e articolano un colore così forte, studiate per rallegrare gli ambienti senza mai appesantirli.

Suggerimenti su come utilizzarlo al meglio

Versatili e interessante l’arancione si apre a dinamiche sperimentazioni cromatiche che, a seconda delle sfumature, possono sposare bene sia la zona giorno, sia la zona notte. Ricco di sfumature, più o meno brillanti, in casa, trova interessanti sviluppi e può essere facilmente inserito per elementi tessili, imbottiti e arredi con pennellate più o meno ardite. Dinamico e facilmente adattabile a stili d’arredo anche molto diversi, si combina perfettamente, nelle tonalità più pacate e morbide (quelle che virano verso il ruggine per intenderci), con pezzi etnici e classici e con materiali importanti, come per esempio il marmo bianco di Carrara o il legno di rovere, ma anche nelle sfumature più forti e vitaminiche può regalare sviluppi interessanti, in modo particolare sa essere caratterizzante e ultra contemporaneo all’interno di ambienti minimal ed essenziali abitati dal bianco o da un solo colore scuro, per esempio il grigio o il verde bosco.

Da sviluppare, preferibilmente in ambienti ampi e luminosi, l’arancione è comunque un colore deciso e importante che richiede un certo studio preliminare degli ambienti e la creazione di combinazioni d’arredo equilibrate. Per questa ragione, soprattutto se si desidera utilizzarlo a parete e se si è in presenza di altri colori, è bene comprendere con esattezza come inserirlo per evitare frastornanti sovrapposizioni cromatiche e combinazioni che alla lunga potrebbero stancare.

Letto 3211 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.